fbpx
loader image

Autorefrattometro

L’autorefrattometro viene utilizzato per misurare in maniera oggettiva i difetti del campo visi- vo come la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo.
Grazie a questo macchinario otteniamo la misura della rifrazione oculare, ovvero il processo con un cui si forma l’immagine ottica sulla retina, messa a fuoco attraversando la cornea e il cristallino.
La misurazione viene eseguita in condizioni visive normali e può essere ripetuta dopo l’applica- zione di colliri per dilatare la pupilla e ottenere una misura più precisa.

Campo visivo

Attraverso la perimetria computerizzata esaminiamo le aree dell’intero campo visivo. Ogni occhio viene valutato singolarmente, e durante l’esame il paziente fissa un preciso punto dove vengono proiettati stimoli luminosi di diversa intensità: appena li vede, deve schiacciare un pulsante, permettendo quindi di valutare la cosiddetta sensibilità soglia. La ridotta risposta o l’assenza totale indica la presenza di un problema al campo visivo. Grazie al computer, otterremo in tempo reale una mappa delle aree di minore o nessuna sensibilità alla luce dell’intero occhio.

OCT (con derivazione di prestazioni)

La Tomografia ottica computerizzata permette di ottenere una precisa scansione della retina e della cornea per la diagnosi e il follow-up di patologie oculari.
Attraverso queste scansioni possono essere analizzate la regione centrale della retina (la macula) e il nervo ottico. Indispensabile per la diagnosi della degenerazione maculare senile, della retinopatia diabetica e del glaucoma, è particolarmente utile sia in fase pre che post operatoria.

Lampada a fessura

Conosciuta anche come biomicroscopio a fessura viene utilizzata per osservare i tessuti oculari, visualizzando il bulbo e gli annessi oculari, il cristallino e l’iride, gli strati della cornea, il vitreo e le camere anteriori. Grazie alla lampada a fessura è possibile ottenere un’analisi clinica completa dell’occhio.

Tonometro

Grazie a questo macchinario possiamo misurare la pressione intraoculare (IOP), determinata dalla quantità di liquido (umor acqueo) prodotto all’interno dell’occhio. La misurazione della pressione oculare rappresenta un momento importante della visita oculistica poiché un aumen- to eccessivo di tali valori rappresenta uno dei parametri fondamentali del glaucoma. Di contro, possiamo rilevare anche valori eccessivamente bassi, per esempio a causa di complicazioni post intervento chirurgico oculare.

Prenota ora la tua visita:

Dicembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311

Nitido è più di un nome.
È una mission, un obiettivo.
È il nostro modo di vedere le cose.

Hai bisogno di aiuto? Contattaci

Prenota ora la tua visita

Puoi contattare lo Studio Nitido in qualunque momento attraverso i form, o venire a trovarci in sede in via Novaro 64 a Quartu Sant’Elena.
Ti aspettiamo.

Lun-ven: 8.00 – 20.00

Sab: chiuso

Dicembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311